Homepage Homepage Istituto Mario Negri
Cerca nel sito:  
GoogleYahooMSN
 ChiSiamo? -> Statuto 

Statuto

Le norme che regolamentano le adesioni al Gruppo, il ruolo del Centro di Coordinamento, i compiti del Comitato Tecnico-Scientifico, l'utilizzo dei dati raccolti e la pubblicazione dei lavori scientifici e pubblicistici.

Scarica lo STATUTO (file PDF, 73 KB)


STATUTO DEL GRUPPO COLLABORATIVO GIVITI

Norme relative al gruppo
  1. Possono fare parte del gruppo GiViTI tutte le unità di Terapia Intensiva italiane che sono interessate a partecipare ad una rete collaborativa per lo studio e la valutazione della pratica delle Terapia Intensiva in Italia
  2. L'adesione al gruppo è gratuita e non è prevista alcuna forma di sovvenzione per i Centri aderenti o i loro rappresentanti
  3. Per aderire al gruppo è richiesta la compilazione, da parte del Primario del Servizio, di un modulo di iscrizione contenente:
    a) alcuni dati relativi alla struttura ed alla organizzazione del Servizio
    b) la segnalazione del nominativo di un referente locale cui indirizzare tutta la corrispondenza relativa alle iniziative del gruppo
  4. La partecipazione ai progetti di ricerca è su base volontaria e non è prevista alcuna forma di finanziamento diretto per la raccolta dei dati ad opera dei Centri partecipanti
  5. Ferma restando l'esistenza di idoneo finanziamento, è previsto che ogni anno tutto il gruppo venga riunito per discutere collegialmente del lavoro svolto e dei risultati ottenuti. A tale riunione è prevista la partecipazione di almeno 1 rappresentante di ognuno dei Centri aderenti al gruppo. Eventuali deroghe a tale norma dovranno essere discusse volta per volta e dovranno essere giustificate
Norme relative al Centro di Coordinamento
  1. Il Centro di Coordinamento del gruppo ha sede presso il Centro di Ricerche Cliniche per le Malattie Rare Aldo e Cele Daccò, Istituto Mario Negri sito a Ranica (BG). Resta inteso che una eventuale variazione di sede per il Centro di Coordinamento del gruppo non avrà alcun effetto sui restanti punti di questo Statuto
  2. Sono deputati al Centro di Coordinamento i seguenti ruoli:
    a) gestione dei contatti con i Centri aderenti al gruppo e/o partecipanti ai diversi progetti di ricerca
    b) raccolta e gestione dei dati provenienti dai diversi progetti di ricerca
    c) analisi e divulgazione dei risultati ottenuti sulla base delle indicazioni ricevute dal Comitato Tecnico Scientifico
Norme relative al Comitato Tecnico Scientifico
  1. Il Comitato Tecnico Scientifico del gruppo è composto da 13 membri, di cui almeno uno facente parte del Centro di Coordinamento, che restano in carica, salvo disdetta scritta, fino al termine del loro mandato fissato in anni 3
  2. Per l'elezione del Comitato Tecnico Scientifico è prevista la seguente procedura:
    a) ogni partecipante che è interessato a candidarsi come membro della Commissione Costituente deve far pervenire la sua richiesta in forma scritta al Centro di Coordinamento GiViTI entro e non oltre i 3 mesi antecedenti la Plenaria GiViTI dell'anno in cui è previsto il termine del mandato del Comitato Tecnico Scientifico in essere
    b) tra tutti i candidati proposti, nel corso della plenaria GiViTI, vengono eletti 6 membri che costituiscono la Commissione Costituente
    c) la Commissione Costituente, sulla base delle esigenze del gruppo, identifica altre 6 persone e le propone come membri aggiunti. Il membro del Centro di Coordinamento non viene eletto, ma designato dall'Istituto Mario Negri. Quest'ultimo ha diritto di cooptazione, per cui i cooptanti sono 7.
    d) l'insieme delle 13 persone così identificate costituisce il nuovo Comitato Tecnico Scientifico
    e) le schede elettorali verranno distribuite dal Centro di Coordinamento GiViTI secondo le seguenti modalità:
    1 scheda per il Referente di ogni Centro iscritto al GiViTI
    1 scheda per ogni responsabile di progetto attivo nell'ultimo triennio (qualora il responsabile di più progetti sia la stessa persona, tale persona fisica avrà più schede elettorali).
    Il massimo delle preferenze attribuibili per ogni scheda sarà di 6.
    f) tempistica della votazione:
    Al meeting, per gli aventi diritto presenti
    A distanza, solo per i responsabili di progetti attivi nell'ultimo triennio non presenti al Meeting, entro 7 giorni dalla chiusura del Meeting stesso.
  3. Il Comitato Tecnico Scientifico si riunisce con frequenza minima di 3 volte/anno in sedi e tempi da fissare volta per volta in base alle necessità operative del gruppo
  4. Non è previsto alcun compenso per nessuno dei membri del Comitato Tecnico Scientifico né della Commissione Costituente
  5. Il Comitato Tecnico Scientifico, sulla base dei finanziamenti, delle forze disponibili e degli interessi del gruppo identifica, su base annuale, i progetti di ricerca cui dedicare interesse e ne relaziona a mezzo della rivista Il Punto tutto il gruppo. Lo stesso Comitato Tecnico Scientifico valuta poi tutti i progetti di ricerca a qualsiasi titolo proposti al GiViTI relazionandone, sempre a mezzo della rivista Il Punto, l'intero gruppo
  6. Il Comitato Tecnico Scientifico, per tutti i progetti identificati come "di interesse" per il gruppo, nomina un Responsabile del progetto ed un Comitato Scientifico di progetto pur continuando a svolgere il ruolo di Comitato Esterno di Monitoraggio per tutti i progetti GiViTI in essere
Norme generali
  1. Tutti i dati raccolti nel corso dei progetti GiViTI sono di proprietà esclusiva dei membri del gruppo. Ogni utilizzo dei suddetti dati, sia in forma aggregata che parziale, ad uso personale di singoli membri del gruppo collaborativo deve essere preventivamente autorizzato dal Comitato Tecnico Scientifico del gruppo stesso
  2. La pubblicazione di lavori derivati, in parte o in toto, da dati GiViTI deve prevedere che l'acronimo del gruppo sia sempre citato tra gli autori. Resta inteso che in tutte le pubblicazioni che prevedano una authorship estesa ai singoli partecipanti al gruppo, vengano riportati in calce tutti i partecipanti alla raccolta dati che ha generato i risultati del lavoro in oggetto. E' non di meno previsto che le persone che, di fatto, hanno collaborato nell'analisi, nella stesura e nella revisione di ogni singolo testo siano, a tutti gli effetti, considerati autori del manoscritto ferme restando le regole di cui sopra
  3. L'utilizzo dei dati provenienti dagli studi GiViTI a scopo di discussione di Tesi di Laurea e/o Specializzazione è libero, ferma restando la disponibilità del Centro di Coordinamento a svolgere il lavoro di preparazione ed eventuale analisi dei dati stessi e l'approvazione da parte del Comitato Tecnico Scientifico

© Copyright: GiViTI - - - - A cura di: Carlotta Rossi e Michele Giardino, Centro di Coordinamento GiViTI - - - - Statistiche di accesso
Sito aggiornato il 01/03/2017